Tag Archive | Ucraina

Icone troppo pop: Madonna confonde la bandiera russa con quella ucraina

E pensare che le Pussy Riot, le ragazze della punk band incarcerate per una canzone anti-Putin (qui l’articolo scritto l’altro ieri per Articolo 21) si aspettavano da lei, la loro eroina, un enodrsement speciale. Purtroppo Madonna, icona delle icone pop, non solo non si è ancora schierata pubblicamente a favore delle rocker moscovite, al momento sotto processo, ma ha persino confuso la bandiera russa con quella ucraina. L’ex material girl è in tour nell’Europa dell’Est e ieri ha scambiato i due vessilli durante le prove di un concerto a Kiev, provocando lo sdegno dei fan.

Madonna in concerto a Kiev

Il video della gaffe è immediatamente finito su YouTube e oggi è stato ripreso dai principali siti di informazione locali

Domani Madonna sarà in concerto a Mosca, speriamo abbia memorizzato bene la bandiera della Federazione.

Russia, iconografie della vittoria dalle celebrazioni del V-Day

Oggi la Russia e i Paesi dell’ex Unione Sovietica celebrano il V day, il giorno della vittoria sui nazi-fascsti nella Seconda Guerra Mondiale. La ricorrenza arriva a due giorni dalla terza incoronazione di Vladimir Putin al Cremlino e a tre giorni dalla manifestazione, contraddistinta da violenti scontri e arresti, del movimento anti-governativo formatosi lo scorso […]

L’icona Yulia-impressioni d’Ucraina

Di ritorno da Kiev.

Tutto come previsto, al ballottaggio per la presidenza ucraina andranno il filo-russo Viktor Yanucovich e l’attuale primo ministro Yulia Timochenko, protagonista della rivoluzion liberal- arancione del 2004, ora furbissima donna d’affari in grado di tessere rapporti utili, soprattutto in materia di gas, con la Russia di Putin.

Yulia sorprende sempre: politicamente recupera il distacco inizialmente prevsito con Yanukovich e reinventa la sua immagine. Sa unire la treccia tipica delle contadine ucraine, simbolo di orgoglio nazionale, ai vestiti griffatissimi e occidentali.

Persino il suo stile diventa un’unione tra est e ovest, come l’Ucraina, da sempre divsa tra il sogno europeo e l’egida Russa.

Anche nella scelta degli stilisti Yulia sa unire oriente e occidente, Luis Vuitton come Aina Gassè, unica stilista ucraina ad aver sfilato sulle passerelle del pret-a-portér milanese.

Come ogni diva che si rispetti suscita ammirazione e invidia, le donne emancipate di Kiev la adorano, quelle della provincia più povera condannano il look troppo curato.

Eppure, al di là di ogni risultato elettorale, la Timoschenko riesce a rimanere un’icona: da un lato bella, perfetta e quasi inaccessibile, dall’altro pasionaria che ama incontrare il suo popolo, che la può così toccare e chiedere intercessione.

Icona glamour e popolare, santa e profana.

Staremo a vedere se, in caso di vittoria,  la diva Yulia sarà davvero capace di intercede per il suo Paese, devastato da una pesantissima crisi economica e con di fronte tante e difficili sfide.