Tag Archive | Fabrizio Corona

La pancia, metaforica e reale, della politica italiana

Toni pacati, larghe intese, fair play, almeno apparente, tra vincitori e vinti, persino un ricambio generazionale che riaccendeva le speranze. Fino a qualche settimana fa la politica italiana sembrava vivere un’ inusuale, seppur breve, stagione di toni moderati. Da qualche giorno però la musica, per non dire il frastuono, è tornata quella di un tempo, quella a cui le nostre orecchie sono ormai più abituate. La politica è di nuovo emotiva, più di “pancia” che di testa, complice l’acceso dibattito sulla legge elettorale. In breve tempo ci sono stati ritorni, dimissioni, rotture e i toni si sono di alzati.

Ci sono Stefano Fassina e Gianni Cuperlo che mal sopportano le uscite del segretario Renzi, indiscusso protagonista e regista del dibattito attuale, e si indispettiscono al punto di preferire le dimissioni. C’è Silvio Berlusconi, l’Araba Fenice alla sua ennesima rinascita, che torna in scena, come sempre, da protagonista e provoca reazioni accese. Il Pd si spacca sull’incontro con Renzi, l’arrivo al Nazareno del Cavaliere viene salutato da lanci di uova.

Continua a leggere su Huffington Post 

“Attentato” postumo all’icona JFK

John Kennedy, icona cristallizzata del mito americano, è sdraiato al sole su un veliero al largo del mediterraneo, intorno a lui donne nude che fanno festa. Nello stesso momento la moglie sta partorendo la loro figlia Arabella che nascerà morta, il primo dolore della dinastia Kennedy.

Una foto, pubblicata da Tmz, bibbia on-line del gossip americano, in grado di distruggere a posteriori l’icona JFK. Passino le relazioni extraconiugali ma glamour con Marilyn Monroe e Audrey Hepburn, ma un festino in barca con donne nude qualunque no.

Secondo Tmz la foto , valutata anche da esperti, biografi di Kennedy e dal consulente forense, Professor Jeff Sedilik, è autentica e avrebbe potuto cambiare la storia.

Con la pubblicazione di quell’immagine Kennedy non avrebbe mai corso per le elezioni presidenziali del 1960.

La memoria del Presidente rimane intatta, anche se forse, ormai, nulla potrebbe più intaccarla. La foto è una bufala, in realtà è un servizio di Playboy del 1967, usato come base per creare il falso, antesignano di tutti i ritocchi di Photoshop.

L’icona Kennedy è salva, anche dopo essere stata trattata alla stregua di qualunque vippetto nostrano. Come un Fabrizio Corona ad esempio, icona del nostro tempo, fine conoscitore di scandali e foto rubate e ritoccate. Nessuno si disturberebbe a fare perizie delle foto piccanti  e vacanziere che  lo ritraggono con Belen Rodriguez.