Il 1°maggio di #OccupyWallStreet, tra proteste, arresti e poster

Primo maggio di cortei anche negli Stati Uniti, dove le proteste contro le disuguaglianze sociali ed economiche sono state guidate soprattutto da  Occupy Wall Street. Il movimento nato lo scorso settembre sulla scia della grave crisi economica mondiale aveva attraversato un momento di stanca, ma ieri è tornato a farsi sentire.

Nella sola città di New York hanno sfilato in 35 mila e ci sono stati 42 arresti, ma si sono tenute manifestazioni, con annessi disordini, anche a Siattle e Portland.

La fiamma del dissenso è stata riaccesa anche grazie a Occuprint, una mostra collettiva di poster organizzata  per pubblicizzare l’iniziativa del 1 maggio.

Le opere, che hanno ovviamente come soggetto e gli slogan e e simboli di Occupy Wall Street, verranno vendute a musei e librerie per finanziare il movimento e si ispirano all’arte di protesta internazionale del ‘900.

Annunci

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: