Un’opera lirica su Anna Nicole Smith, da playmate a eroina tragica

Non solo coniglietta di playboy, supermaggiorata al silicone, sposa di un miliardario molto attempato, ma anche madre tragica, donna fragile e incline alla depressione. Anna Nicole Smith, morta quattro anni fa per un’overdose  di antidolorifici e barbiturici , è stata la versione aggiornata, e un po’ trash,  di Marylin Monroe.

Come lei biondo platino, ma sicuramente meno affascinante, e come lei sola e infelice. Nonostante le somiglianze la povera Anna Nicole non sembra certo destinata a diventare un’icona come la splendida protagonista di “A qualcuno piace caldo”, ma diventerà comunque la protagonista di un’opera lirica,firmata da Mark Anthony Turnage. La sua vita tormentata finirà sul palcoscenico londinese del Convent Garden in uno show vietato ai minori si 16 anni per “il linguaggio estremo e le scene di sesso”.

I critici protestano per la messa in musica di una vicenda troppo sconcia, ma dalla Royal Opera House replicano: “Anna Nicole Smith è un personaggio in linea con le grandi eroine della lirica, da Violetta della Traviata alla Carmen di Bizet”.

Come loro bella, sensuale, spregiudicata e vittima di se stessa.

 

Annunci

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: