Addio a Emanuele Pirella

“O così o pomi’,”nuovo? No lavato con Perlana”, “Chiquita, la banana 10 e lode”. Tutti slogan di successo, modi di dire entrati nel linguaggio comune. Tutti nati dalla penna di Emanuele Pirella, il copywriter scomparso ieri sera a Milano all’età di 70 anni. Un genio pubblicitario e un pubblicitario geniale che ha saputo unire visual d’impatto ed headline accattivanti.

Pirella ha traghettato la tradizione pubblicitaria italiana dal carosello naïf alla creatività moderna e alle copy strategy di importazione americana. Un rivoluzionario non solo dal punto di vista creativo, ma anche da quello aziendale. La sua agenzia di pubblicità (la Lowel Pirella Fronzoni) fu all’avanguardia anche nella gestione e nell’organizzazione.
Emanuele Pirella non fu solo copywriter, ma anche vignettista e critico televisivo per testate come Il Corriere della Sera, L’Espresso o Repubblica. La parola era sempre la sua arma.


Se ne va un grande creativo, in grado di dar vita a campagne provocatorie come quello dei jeans Jesus o rassicuranti come quella di Perlana.
Un uomo che ha unito le strategie di comunicazione d’oltreoceano alla cultura italiana di Zavattini e Flaiano.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: