Morgan, icona trasversale

Alla fine Morgan, al secolo Marco Castoldi, ce l’ha fatta a farsi cacciare da Sanremo,  dopo aver dichiarato al mensile Max di fumare Crack per combattere la depressione , dovuta al suicidio del padre.  Parole discutibili che hanno provocato reazioni a catena. Per la prima volta  Morgan non riesce a farla franca, primo fallimento in una carriera mediatica da perfetta icona trasversale.

Maledetto nei modi e nel pensiero, dal tavolo della giuria di X factor sorseggia drink energetici come fossero assenzio, non parla, ma decreta. Canta l’antologia di Spoon River, omaggiando il grande De Andrè, e trionfa nel primetime di raidue che più popolare non si può. L’ex leader dei Bluvertigo è ricercato e ruffiano anche nel vestire, rendigotte, gorgiere  e capello scapigliato da poeta maledetto. Per sembrare un po’ Rimbaud, ma anche per rendersi immediatamente riconoscibile a quelli che non conoscono il poeta francese. Sempre perfettamente in bilico tra intellighenzia e vox populi, un’icona per tutte le stagioni.

Non lo credevamo certo una dama della San Vincenzo, ma le dichiarazioni così esplicite sulla cocaina lo avvicinano ancora di più alle icone dannate come Jim Morrison. Castoldi però smentisce, ancora una volta in equilibrio tra rock e pop.

Questa volta però è proprio il pop, in senso lato, ad abbandonarlo, vedremo se il prirata Morgan riuscirà a recuperare, per rimanere intellettuale e popolare. Sempre un po’ Simona Ventura e un po’ Charles Baudleaire.

Annunci

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: